Cover
»«
Data di pubblicazione
02.11.2019
Autore
Sr. Birgit Dechant FSO

La canonizzazione di John Henry Newman – una giornata di grande gioia

Il Centro Newman a Roma
La canonizzazione di John Henry Newman, avvenuta domenica 13 ottobre 2019, è stata una giornata di grande gioia ed esultanza per migliaia di amici di Newman, che per molti anni hanno sperato, pregato e lavorato perché si attuasse questo evento. Per la Famiglia spirituale “L’Opera” questo avvenimento ha avuto un grandissimo significato. Molti fratelli e sorelle de “L’Opera” si sono impegnati per più di 45 anni a far conoscere il patrimonio spirituale del nuovo santo. Per quale motivo?
 
Nell’anno 1962 la nostra Fondatrice, Madre Julia Verhaeghe, poté leggere un libro sulla vita di John Henry Newman, insieme a un’antologia di testi del medesimo. Ne fu molto impressionata tanto da dire alle sue consorelle: “la mia anima ha trovato un fratello”. Si era sentita interiormente fortificata dal suo amore per la verità e per la Chiesa, dalla sua comprensione dell’importanza della formazione della coscienza, dal suo senso per lo sviluppo come anche dalla sua percezione delle tribolazioni che avrebbe dovuto affrontare la Chiesa. Così chiese a diversi membri de “L’Opera” di leggere e studiare gli scritti di Newman.
 
La provvidenza di Dio fece sì che, nell’Anno Santo 1975, fu chiesto alla nostra Famiglia spirituale di organizzare un Simposio internazionale su Newman, in collaborazione con l’Oratorio di Birmingham e con alcuni studiosi di Newman. I circa 200 partecipanti a tale Simposio furono ricevuti in Udienza da Papa Paolo VI, che si interessava personalmente alla causa di canonizzazione di Newman. Dopo la conclusione del convegno, l’allora Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, pregò “L’Opera” di istituire un centro di studi su Newman a Roma. Era l’inizio di un impegno sempre più intenso: nel corso degli anni furono aperti altri centri di Newman in diversi Paesi, si organizzarono conferenze accademiche, furono pubblicati vari libri e innumerevoli articoli, fu messa disposizione una bibliografia, spesso aggiornata, di scritti di e su Newman, oltre a molte altri interventi pubblici da vario genere. Ogni anno si inviava una Lettera circolare agli amici di Newman in inglese, italiano tedesco e francese, si promuoveva la venerazione di Newman, e si creava una rete di contatti sempre più vasta con amici di Newman in tutto il mondo. In tutti questi anni ha sempre rivestito un grande significato l’ottima collaborazione con la Congregazione degli Oratoriani fondati da Newman.

 

 

 

 

 

In riconoscimento di quanto operato a favore della causa di canonizzazione da parte della nostra Famiglia spirituale, è stato chiesto a Madre Margarete Binder, Responsabile internazionale delle donne consacrate de “L’Opera”, di leggere una preghiera dei fedeli durante la Santa Messa della canonizzazione, mentre diversi confratelli in formazione della Comunità sacerdotale svolgevano il servizio liturgico. Il giorno seguente, lunedì 14 ottobre, molti nostri amici si incontravano presso il Centro Internazionale degli Amici di Newman in Via Aurelia, per festeggiare il grande avvenimento. Tra gli altri era presente anche l’Ambasciatrice della Gran Bretagna presso la Santa Sede, S.E. Sig.ra Sally Axworthy, che esprimeva un cordiale ringraziamento per l’impegno svolto dalla nostra Famiglia spirituale nella preparazione dei vari eventi in occasione della canonizzazione.

»Stretta davvero è la via della vita, ma infinito è l’amore e il potere che Dio esplica per guidarci attraverso essa, tramite la Chiesa, continuatrice di Cristo.«
San John Henry Newman, PPS I,1