Cover
»«
Data di pubblicazione
05.12.2018
Autore
Sr Maria Martin FSO

La Beatificazione dei 19 Martiri dell’Algeria 8 Dicembre 2018

Charles Cardinal Lavigerie
L’8 dicembre di ogni anno per molte persone è una data speciale: sia perché è la solennità dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria da esse amata, o perché è la festa patronale della Parrocchia, o perché è una ricorrenza particolare per la loro vita consacrata o per qualche altro motivo. Per i Missionari d’Africa, Padri Bianchi, – fondati dal Cardinal Lavigerie nel 1868 – l’8 dicembre è sempre stata una festa importante: in cui rinnovano il loro giuramento di impegnarsi per Cristo come Missionari.
 
Quest’anno, si aggiunge un motivo ancora più speciale: la Beatificazione dei 19 martiri di Orano (Algeria) che, tra il 1994 e il 1996, in Algeria, hanno offerto la loro vita per la fede. Tra di essi sono quattro Missionari d’Africa: P. Jean Chevillard, P. Christian Chessel, P. Charles Deckers e P. Alain Dieulangard. Così, questo 8 dicembre 2018, per i Missionari d’Africa è un giorno molto significativo in cui rinnovano con più fervore la propria disponibilità a servire la Chiesa come missionari in Africa sotto la protezione di Maria, Nostria Signora di Africa. Nello stesso giorno iniziano anche le celebrazioni per il 150° anniversario della loro fondazione!
 
Noi, come Famiglia spirituale “L’Opera”, condividiamo la loro gioia per questo evento così importante, visto che da molti anni la nostra Comunità è al loro servizio: in Belgio suore de ”L’Opera” hanno collaborato con loro già negli anni sessanta. A Roma prestiamo servizio presso la loro Casa Generalizia dal 1965, e a S. Anna, a Gerusalemme, dal 1975. A Roma e a Gerusalemme svolgiamo soprattutto il lavoro domestico: in cucina, nella lavanderia, e nel ménage della casa. Nell’adempimento di queste “necessità quotidiane”, che cerchiamo di compiere con lo spirito di Maria, possiamo sperimentare sempre di nuovo l’amore che hanno i Padri Bianchi per l’Africa e per la sua popolazione, come desiderava il Cardinal Lavigerie da parte dei membri della sua Società.
P. Christian Chessel è stato conosciuto personalmente da diversi di noi: a Roma dai confratelli de “L’Opera” e dalle consorelle che negli anni novanta vivevano al servizio dei Padri Bianchi a Roma, e anche a Gerusalemme dove P. Christian, di passaggio nel suo viaggio per la missione, trascorse alcuni giorni. Il Cardinal Lavigerie sottolineava molto l’importanza della vita di preghiera, lo spirito comunitario e uno stile di vita semplice. Tutte cose che P. Christian viveva realmente. La sua determinazione a impegnarsi per Cristo e per il suo Vangelo colpiva chiunque: era pronto ad andare in Africa per servire la gente del posto, senza curarsi dell’eventuale rischio o pericolo.
Nella chiesa dei Padri Bianchi a Roma, nella cappella laterale dei martiri dell’Uganda, è esposta la S. Scrittura in lingua araba su cui P. Christian, il 26 novembre 1991, ha prestato il suo giuramento di missionario. Questa S. Scrittura era stata trovata presso il corpo di P. Louis Richard, martirizzato nel 1881 insieme a due altri Missionari d’Africa.
 
Ci rallegriamo con i Padri Bianchi per la Beatificazione dei loro confratelli e ci felicitiamo di cuore con loro per questo grande evento!
 
Nella chiesa dei Padri Bianchi già citata, sopra l’altare centrale, è appesa questa frase:
 
Omnes gentes, laudate Dominum!
 
Queste parole vogliono essere anche per noi un invito a lodare il Signore per la forza del Vangelo, per la fede e il coraggio di testimoni dei nuovi 19 Beati e di molti altri missionari, rimasti fedeli a Dio fino alla morte.
»Andate dunque a fare miei discepoli fra gli uomini di tutte le nazioni.«
Mt 28,19
Tomba del Cardinal Lavigerie e sacrario di tutti i Missionari d'Africa uccisi in missione - crypta della Casa Generalizia a Roma